5 CONSIGLI PER SCEGLIERE LA FOTO GIUSTA SU LINKEDIN

Share

Linkedin è uno dei principali social network professionali con i suoi oltre 300 milioni di iscritti. Avere un profilo Linkedin non è più considerato solo un plus per la ricerca del lavoro ma è diventato un vero e proprio mezzo per tale scopo.

E se è importante avere un curriculum che catturi l’attenzione degli head hunter, è stato dimostrato che le immagini danno un validissimo aiuto in tal senso. Quando visitiamo una pagina composta da un testo scritto e una foto, infatti, la nostra attenzione si dirige immediatamente su quest’ultima. Da qui nasce l’importanza di scegliere la foto giusta per il profilo Linkedin. In un certo senso, quell’immagine è il logo del vostro brand e dovete fare in modo che esprima fin da subito le migliori qualità.

Ecco 5 suggerimenti per scegliere la foto perfetta per il profilo Linkedin.

1. Avere una foto. Potrà sembrare un consiglio superfluo ma, data l’esistenza di un numero molto elevato di profili che ne sono sprovvisti, un reminder non può che aiutare. Pensate che un profilo completo di immagine sarà 7 volte più cliccato rispetto a uno senza foto! Caricate la vostra immagine più recente perché permetterà agli altri utenti di riconoscervi (anche quando li incontrerete di persona) e connettersi più facilmente con voi.

2. Immagine in primo piano. Linkedin riserva uno spazio piuttosto piccolo per caricare l’immagine personale; evitate, quindi, le foto a figura intera che non permettono di riconoscervi. Il viso dovrebbe occupare almeno il 60% dello spazio disponibile e il corpo dovrebbe essere visibile al massimo fino alle spalle.

3. Alta definizione. L’immagine deve essere chiara e nitida, con lineamenti ben definiti. Bando alle foto scure, fuori fuoco, sgranate o pixellate che non permettono una corretta definizione e riconoscibilità del viso. E niente ritagli da foto di gruppo o di coppia che sembrano pezzi di un puzzle.

4. Niente filtri o effetti speciali. Linkedin è sì un social network, ma di tipo professionale. Le foto “artistiche”, prese dall’album del matrimonio o ritoccate con filtri usati per Instagram non dovrebbero nemmeno essere prese in considerazione. Un’immagine naturale conferisce credibilità e aiuta a instaurare rapporti professionali basati sulla fiducia.

5. Professionalità. Significa non caricare foto di quando eravate in vacanza al mare, durante una serata di bevute con gli amici o del vostro personaggio dei fumetti preferito. Immaginate di dover sostenere un colloquio di lavoro: come vi presentereste? Abbigliamento formale, postura professionale ed espressione cordiale, cura per i dettagli. Questi saranno anche gli elementi della vostra foto.

D’altra parte siete su Linkedin per lavoro!

 

Potete leggere questo articolo anche su Manageritalia.

This entry was posted in Personal Branding, Trend.

Navigate

Copyright 2015 - darkyanat