Buoni propositi per il nuovo anno…e oltre.

Share

Ci siamo: è arrivato il 2016! Anno nuovo, vita nuova e si parte con i buoni propositi. Bè, in relatà il 2016 è arrivato già da un paio di settimane e i buoni propositi dovrebbero ormai essere scritti nero su bianco da un po’.

Ma sapete come vanno queste cose. Occorre tempo per smaltire tutto l’alcol ingerito a suon di brindisi, per non parlare dello schock da “pesata” post cenoni! Un vero trauma che richiede almeno una settimana di lacrime (di coccodrillo).

Ed eccomi, dopo la full immersion di auguri, prosecco e panettoni, a cercare di dare un senso costruttivo a questo nuovo anno. Quali propositi mettere in pratica? Dove migliorare? Seguire una dieta ferrea, giocare a tennis come una professionista, coltivare un orto in casa. No, meglio un giardino zen (che però devo acquistare), così inizio anche a meditare un po’ che non fa mai male. E ancora: fare una sana colazione ogni giorno, sostituire il caffè con il té verde, imparare a parlare perfettamente una nuova lingua straniera…

La lista comincia ad allungarsi sempre di più e i miei propositi diventano così ambiziosi da far impallidire Melanie Griffith in “Una donna in carriera”. No, quest’anno niente promesse da marinaio o propositi persi per strada! Allora comincio a rivedere, tagliare, modificare e mi tornano in mente le parole che una persona saggia mi ha detto non molto tempo fa:

“Non si può raggiungere un obiettivo, realizzare un sogno o anche solo conoscere davvero i propri desideri se non ci si concede del tempo per stare nelle cose, per viverle e capirle, coltivarle e curarle come si fa con un seme affinché cresca e diventi una pianta rigogliosa“.

Ecco dunque cosa farò nel 2016! Qualunque sia l’obiettivo da raggiungere voglio concedermi del tempo per stare nelle cose, vivere ogni emozione, superare gli ostacoli senza perdermi d’animo, gioire dei successi e imparare dai fallimenti, scoprire, ascoltare, conoscere. Ma, soprattutto, farò il possibile per godermi ogni attimo del viaggio che mi porterà verso la mia destinazione, qualunque essa sia.

love the journey

Auguro a tutti voi di vivere intensamente il nuovo anno e ogni istante del vostro personale viaggio.

Buon 2016,

Simona

 

This entry was posted in Personale.

Navigate

Copyright 2015 - darkyanat